Avvocato a Milano da Patrocinio gratuito, come richiederlo e quando

La Costituzione Italiana, all’art. 24, enuncia che tutti i cittadini possano agire in giudizio per la tutela dei propri diritti ed interessi legittimi.

Il principio suddetto va a ricoprire la sfera del diritto inviolabile alla difesa giudiziaria, elemento cardine di una democrazia come la nostra, e dà voce ad ogni situazione giuridica meritevole di tutela. Questo principio si scontra con la realtà dei fatti, costituita da cause lunghe e costose, che non tutti possono permettersi in quanto l’avvocato è anche lui un cittadino, libero professionista, che ha necessità di essere retribuito per la propria prestazione.

Ecco che qui l’ordinamento appresta una soluzione ai cittadini che versano in una condizione tale da non potersi permettere una adeguata difesa, prevedendo al comma 3 del succitato art. 24 Cost., il patrocinio gratuito, al quale si riferisce assicurando ai cittadini non abbienti i mezzi per agire e difendersi ad ogni giurisdizione.

Come vedremo meglio più avanti, ci sono ovviamente dei requisiti necessari per l’accesso al patrocinio gratuito, patrimoniali e non, pertanto ogni situazione è unica ed è soggetta ad un preventivo vaglio per il riconoscimento del servizio.

È sempre bene però essere a conoscenza di questa possibilità offerta dallo Stato, in modo che nessuna lesione dei tuoi diritti possa rimanere senza voce. Se sei alla ricerca di un patrocinio a Milano gratuito e in particolare, se hai bisogno di un Avvocato penalista a Milano, il nostro studio è a tua disposizione per chiarire ogni tuo dubbio e verificare insieme a te se sussiste questa possibilità.

Gratuito patrocinio Milano

Cos'è un avvocato del patrocinio?

L’avvocato del patrocinio è un normale avvocato, iscritto all’elenco degli avvocati patrocinatori istituito presso il Consiglio dell’Ordine del Distretto di Corte di Appello presso il quale l’Avvocato esercita. I requisiti per l’iscrizione sono l’effettivo esercizio della professione da almeno due anni, l’assenza di sanzioni disciplinari, e l’attitudine al lavoro.

Non tutti gli avvocati operano con patrocinio gratuito, ma tutti i patrocinatori sono avvocati! Date le particolari modalità con cui l’avvocato del patrocinio opera, alcuni preferiscono rinunciare a questa opportunità lavorativa, che è però ricca di soddisfazioni.

Le liste degli avvocati del patrocinio sono pubbliche, consultabili telematicamente nel sito del Consiglio dell’Ordine del distretto che ti riguarda, oppure consultabili fisicamente recandoti negli uffici dello stesso Consiglio dell’Ordine.

Se cerchi un patrocinio su Milano gratuito, c’è una buona notizia per te. Nel nostro studio saremo lieti di assisterti, e guidarti lungo tutto l’iter che condurrà alla causa in tribunale. Sappiamo che l’avvocato penalista si occupa di materie delicate, e noi sapremo soddisfare ogni tuo bisogno di privacy, attenendoci al massimo rispetto del codice deontologico.

Requisiti necessari per il patrocinio gratuito

Come accennato, esistono dei requisiti personali per poter accedere al gratuito patrocinio, il primo dei quali è che la causa non sia manifestamente infondata. Questo sussiste quando si voglia portare a udienza una causa priva di qualsiasi fondamento, non avvalorata da prove o dall’oggetto indefinito.

Quando invece le tue ragioni sono valide, ritieni di avere subìto un torto e potrebbero verosimilmente resistere in un giudizio e l’unica cosa che ti frena è l’aspetto economico, bene, stai leggendo l’articolo giusto.

Il patrocinio a spese dello Stato non è però per tutti, ed esclude, forse anche ingiustamente, i cittadini con fascia reddituale superiore agli 11.493,82 che nel caso del patrocinio gratuito in ambito penale, è elevato di 1.032,91 per componente del nucleo familiare (soglie aggiornate in relazione al dm 2018).
Come per un normale calcolo dell’Isee si tiene conto di tutti i componenti del nucleo familiare, a meno che non si tratti di cause con oggetto diritti personalissimi, ad esempio in caso di separazione o divorzio oppure quando il diritto fatto valere è in contrapposizione a quello di un altro membro del nucleo familiare.

Diciamo purtroppo, perché questa soglia, sebbene abbastanza congrua, esclude una larga fascia della popolazione non del tutto benestante, a cui il patrocinio gratuito potrebbe sicuramente fare comodo. Un ottimo avvocato penalista a Milano fornito dal patrocinio, è possibile trovarlo, l’importante è rispettare i giusti requisiti.

L’effettività dei valori dichiarati viene direttamente verificata dall’Agenzia delle Entrate, al seguito del deposito della richiesta di ammissione al gratuito patrocinio, e alla quale si devono sempre dichiarare eventuali successivi mutamenti della condizione economica dichiarata.

Inoltre, è bene ricordare che tutti i cittadini italiani possono richiedere il gratuito patrocinio, ma non solo, anche le persone emigrate all’estero, prive di qualsiasi cittadinanza, enti e associazioni senza fini di lucro e gli stranieri regolari che si trovavano sul suolo italiano al tempo dei fatti.

Avvocato a Milano gratuito: come effettuare la richiesta? 

Una volta che hai verificato di possedere i giusti requisiti per presentare la richiesta, la domanda deve essere fatta, per quanto riguarda la giurisdizione penale, presso la cancelleria del magistrato presso il quale pende il procedimento.

Il requisito della competenza territoriale è importante, pertanto solo se sei della provincia potrai richiedere un patrocinio a Milano gratuito presso il nostro studio.

Potrai essere tu stesso a presentare la domanda, o potrai delegare il nostro studio, che provvederà a depositarlo. Dovrai necessariamente indicare:

  • Le tue generalità e quelle di tutti i componenti del nucleo familiare
  • Autocertificazione dei requisiti economici propri e in riferimento al nucleo familiare
  • L’impegno a dichiarare eventuali modificazioni del reddito
  • Copia del permesso di soggiorno se sei straniero
  • Sottoscrizione che provvederemo ad autenticare.

Dovranno essere inoltre allegati come documenti la fotocopia della carta d’identità e del codice fiscale proprio e dei familiari.

Inoltre la domanda dovrà essere corredata da altre indicazioni afferenti all’identificazione della causa, nonché la nomina dell’avvocato, nel caso tu lo abbia già delegato, ti consigliamo però di lasciare nelle mani del tuo avvocato tutto il disbrigo dell’intera pratica, e quindi di sceglierlo preventivamente alla richiesta del gratuito patrocinio; in quanto, specialmente in un ambito così delicato come quello penalistico, è importante non commettere errori procedurali sin dall’inizio.

Avvocato penalista a Milano da patrocinio: affidarsi a noi...

Se stai cercando un patrocinio a Milano gratuito possiamo dirti che hai fatto bene ad arrivare fino a qui con la lettura dell’articolo. Nel nostro studio a Milano è presente l’avvocato penalista che offre un patrocinio gratuito che fa al caso tuo e che ti saprà guidare e districarsi prima nelle pratiche burocratiche, e successivamente in tribunale.

Come si è già detto, non tutti gli avvocati offrono anche il gratuito patrocinio, anzi, dato che tra i requisiti per esserlo sono l’esperienza sul campo effettiva, non prendere l’opportunità di ricevere patrocinio a Milano gratuito come sinonimo di bassa qualità, tutt’altro. Saremo lieti di accogliervi